Makeup, le nuove tendenze autunno-inverno

Tradizionalmente, da che moda è moda, anche il trucco detta legge dalle passerelle. Con modalità spesso portate all’estremo, con giochi grafici e cromatici pensati per stupire. Negli ultimi anni, alle passerelle si è affiancata un’altra fonte di ispirazione: i video tutorial di YouTube, che vedono protagoniste le influencer mentre realizzano makeup più o meno complessi, ma sempre con l’“effetto wow”.Dobbiamo tenere presente, però, che non soltanto non siamo in diretta, ma che c’è anche di mezzo uno schermo. Il segreto è limitarsi a prendere spunto: che sia un look particolarmente fashion visto a una sfilata, o che sia il più recente tutorial della star di Hollywood, va ridimensionato e adattato alla vita reale, di tutti i giorni, per regalare alle proprie clienti il tanto sperato effetto in grado di stupire. Vi spieghiamo come fare.

IL VISO
Colorito effetto bonne mine
Il blush (o fard) è il modo più semplice e veloce per avere subito un aspetto più riposato e giovane. Lo hanno dimostrato Chanel, Aigner e Genny, con un trucco che puntava proprio su guance sottolineate da una vivace tonalità rosa. Nella realtà, è meglio una nuance più delicata, per esempio rosa pesca, che si armonizzi bene col sottotono naturale della pelle. Tra l’altro, le polveri di ultima generazione sono impalpabili e facilmente sfumabili: il risultato è naturale e a prova di mano inesperta.

Terra e look abbronzato
Anche quando l’estate finisce, niente e nessuno ci impedisce di avere un colorito solare, come le modelle da Isabel Marant e Prabal Gurung. Ci vengono in aiuto i trattamenti cosmetici: una terra mat oppure satinata (o bronzer) e un illuminante non troppo luccicante sono i prodotti chiave per ottenere questo look in pochi minuti. La terra, in polvere o crema-polvere, va applicata dove ci si abbronza di più, in particolare sugli zigomi, il naso e la fronte. Vale sempre suggerire al banco del makeup la regola della mano leggera, e anche un pennellone grande è senz’altro utile. L’illuminante evidenzierà -sempre a piccoli tocchi- l’angolo esterno inferiore dell’occhio, il centro del labbro superiore, gli angoli interni degli occhi, vicino al naso. Su YouTube impazza ancora il contouring: secondo noi, però, è meglio lasciarlo fare alle mani esperte di un truccatore professionista.

Trucco nude
Marc Jacobs, Stella McCartney e Balmain hanno scelto il trucco che c’è, ma non si vede: un classico che sembra essere davvero intramontabile, alle sfilate come nella vita reale. Attenzione: la pelle deve essere comunque perfetta, con una base ben curata. Il prodotto indispensabile da consigliare alla propria clientela è un fondotinta dalla coprenza modulabile, dal finish non troppo mat, la cui formula sia scelta in base al tipo di pelle. Poi, una passata di mascara nero e un tocco di gloss o rossetto naturale completano l’insieme.

LE LABBRA
Accese, rosse e mat
Il rossetto rosso sembra non conoscere periodi bui. Questo autunno è da preferire vellutato, come si è visto da Armani: un risultato che si ottiene sia con il classico rossetto mat, magari a lunga durata, ma anche fluido e cremoso: le nuove formule super idratanti non “tirano” e restano anzi confortevoli, grazie agli oli e ai burri vegetali che mantengono le labbra nutrite. In più, hanno spesso un applicatore di precisione che rende superfluo l’uso della matita.

Semplicemente lucide e naturali
Basta un balsamo oppure un gloss trasparente per avere subito un aspetto più curato e labbra luminose e valorizzate. Più del finish vinilico e artificiale, vince ora l’effetto satinato, che è maggiormente soft e adatto a tutte. Perciò, è sufficiente un burrocacao, magari appena rosato, per fare la differenza.

Con un rossetto color “frutti di bosco”
Accanto al rosso classico, quest’autunno ritorna il rosso ciliegia, ma anche rubino, lampone, fragola… Chiamalo come vuoi, il concetto è che si tratta di un rosso freddo, con una componente cromatica blu. Il vantaggio di questa colorazione è duplice: dona a tutte e fa apparire i denti più bianchi. Giusto un’accortezza da trasmettere alle proprie clienti: i contorni devono essere ben definiti, come da Versace. Se desiderate un’alternativa meno impegnativa, potete scegliere un gloss o un rossetto trasparente, più naturale. Oppure, per seguire i dettami della K-Beauty, si applica tamponando col polpastrello, come sulle modelle da Zadig&Voltaire e da Oscar De La Renta.

GLI OCCHI
Colori pop per eyeliner e mascara
Le più giovani avranno di che divertirsi con tocchi vivaci di eyeliner e mascara in tonalità fluo, mentre chi non è più una teenager può adottare la versione chic di questa tendenza, ovvero limitare il colore alla punta delle ciglia e scegliere nuance sobrie come il bordeaux profondo, il verde foresta, il blu navy.

Ciglia XXL. E anche finte
Tradotto nella realtà, significa adottare un mascara allungante e volumizzante. Ci sono le formule “effetto ciglia finte”, ma c’è chi usa due mascara diversi: prima allungante e poi, in un secondo momento, volumizzante. Alle sfilate si usa spesso anche sulle ciglia inferiori, ma ci vuole attenzione perché è un trucco che può rendere lo sguardo pesante e stanco.

Ombretti: dal rosa al viola
Questa è una delle quattro macrotendenze cromatiche per gli ombretti, la più femminile, versatile e sfaccettata. Infatti, gli ombretti dal rosa baby fino al viola profondo -come da Valentino e Michael Kors- saranno sugli occhi di tutte: per non sbagliare, meglio consigliare polveri mat o satinate, non troppo nacré, per non sfociare nel “doll loo”. Con un jolly da giocarsi al banco della farmacia: un rosa medio, non troppo acceso, sta bene a tutte ed è adatto a ogni occasione.

Ombretti: tutte le sfumature del marrone
Questa è la tendenza più naturale, soft ed evergreen: la palette dall’avorio al cacao intenso, senza dimenticare il bronzo. La tonalità vedette è il taupe, oppure tortora, un punto particolare perché contiene sia pigmenti caldi, sia freddi e perciò dona veramente a tutte le donne. Lo abbiamo visto nientemeno che da Tom Ford.

Smoky eyes, il nero sfumato
Soft per il giorno, più accentuato per la sera, il trucco smoky eyes è un evergreen e continua a piacere tantissimo, tanto da essere stato scelto per le sfilate di Givenchy ed Elie Saab. Un matitone o un ombretto classico antracite, se non si osa il nero onice, è l’alternativa perfetta e veramente chic. In abbinamento, le labbra saranno naturali, mai sovraccariche di colore.

Eyeliner, il nero grafico
Senza osare come da Missoni e da D&G, un tratto di eyeliner è sempre la scelta giusta per chi ha la mano ferma; per tutte le altre, c’è una nuova tecnica, chiamata “tightline”, una riga sottilissima, quasi impercettibile, che si fa con la matita e che serve a evidenziare l’attaccatura delle ciglia. Con un po’ di pratica, dà risultati davvero sorprendenti e ne saranno entusiaste le clienti alle quali la proporrete.

Un tocco di glitter
Per le serate più folli, si possono osare degli effetti speciali come polveri oppure gel scintillanti, come si è visto da Rodarte e Dries Van Noten, con una raccomandazione, però: meglio evitare di consigliarlo se la cliente che avete di fronte ha rughette e segni di espressione, perché diventerebbero più evidenti.

(di Annalisa Betti, Panorama Cosmetico 4/2019 © riproduzione riservata)

 

Scelti dalla redazione

2019-10-16T15:53:40+00:00