Al passo con le tendenze

Avere cura del nostro aspetto è il primo gesto d’amore verso noi stesse: continuiamo a valorizzare il nostro viso anche in questo periodo complesso, perché ci regala un momento di gioia che fa bene allo spirito, molto più di quanto si possa credere. Ispiriamoci alle tendenze per un look luminoso e contemporaneo: vediamo insieme come procedere, passo dopo passo, così da trasmettere la tecnica anche alle clienti della farmacia.

PELLE: EFFETTO NATURALE
Con il viso praticamente sempre coperto, la pelle va soprattutto protetta dagli agenti esterni, ma anche uniformata in trasparenza, con un trucco leggero: perciò possiamo proporre di sostituire il fondotinta classico con le BB e CC cream, preferibilmente no transfer.
D’obbligo, poi, l’aspetto “bonne mine”, ottenuto grazie ai blush più nuovi e freschi, che sono in polvere micronizzata, ma anche in stick, gel oppure fluidi. Questa consistenza fondente e impalpabile li rende più adatti, rispetto alle classiche polveri, a creare un look naturale. Il colore del blush è da scegliere in base a come appaiono le vostre guance dopo una corsa: in genere, è un rosa pesca. Lo scopo di questo makeup è ricreare quell’effetto inimitabile (e assolutamente contemporaneo) di “glow from within”, cioè come se la luminosità provenisse dalla pelle stessa.

LO SGUARDO È PROTAGONISTA
Come si può immaginare, sono gli occhi a parlare per noi. Le tendenze li vedono valorizzati con i bagliori di oro e argento, un look da riservare ai momenti di festa, che speriamo non mancheranno nonostante la situazione attuale di emergenza sanitaria.
Le amanti del colore possono puntare sulle gradazioni che vanno dall’azzurro al blu navy, ricordando sempre e comunque di completare il trucco con una buona dose di mascara nero. Ma anche l’intramontabile makeup “nude” si rinnova ed evolve, rivelandosi la scelta perfetta per il look abituale: per questo autunno-inverno propone, in particolare, le tonalità rubate ai colori della terra, illuminate nei punti focali del viso da preziosi effetti perlati e metal, oro, bronzo e rame.
Le classiche tonalità diventano, allora, nuovamente attuali e mettono a disposizione una palette davvero inesauribile. La tonalità star è il marrone, nelle declinazioni dal beige al cioccolato, senza dimenticare l’elegantissimo taupe, a metà tra beige e grigio: è adatto proprio a tutte le donne, qualsiasi siano i colori naturali di occhi, capelli e carnagione, ed è il simbolo del maquillage naturale e attuale per eccellenza.

EYELINER: TUTTE IN RIGA!
Se si vuole cominciare a usare l’eyeliner, questo è assolutamente il momento giusto, perché fa parte delle top trend di questo autunno-inverno. Se la cliente non ha ancora destrezza, le si può suggerire di cominciare così: applicandolo prima dell’ombretto (come per la matita), subito dopo avere preparato la base con un velo di fondotinta. Il più semplice è fatto a pennarello o a calamaio, ma per valutarlo è buona regola osservarne l’applicatore: più è corto e stabile, più l’applicazione sarà facile. Come si usa l’eyeliner?
Tendere leggermente la palpebra superiore verso l’alto e verso l’esterno;
appoggiare la punta dell’applicatore alle ciglia superiori, piuttosto vicino all’angolo interno dell’occhio;
passare l’eyeliner lungo l’attaccatura delle ciglia fino a un punto appena oltre l’angolo esterno dell’occhio. Lasciare asciugare per alcuni secondi, poi eventualmente ripassare una seconda volta;
per un risultato grafico e d’impatto, lasciare la riga così com’è; se, invece, si vuole un look più soft, usare uno sfumino per rendere il tratto meno marcato. L’importante è che tra eyeliner e attaccatura delle ciglia non ci sia alcuno spazio.
la riga fatta con l’eyeliner sembra un elettrocardiogramma? Prendere un cotton fioc, inumidirlo leggermente con lo struccante e sfumare la riga fino a farla sembrare ombretto; oppure cancellarla del tutto, senza sfregare troppo, altrimenti si rischia di irritare la pelle.
Solitamente, l’eyeliner è nero, ma esiste anche in versione colorata, per esempio marrone scuro, ed è un’ottima alternativa per un effetto più morbido. Volete provarlo in nuance più trendy? Sceglietene uno che esalti il colore degli occhi: se sono blu, provate con l’antracite; verde scuro oppure viola per gli occhi castani; se sono verdi, un bel marrone è perfetto per illuminarli.

CONFERENCE CALL: LA RIVINCITA DEL ROSSETTO
Le riunioni dal PC sono diventate una consuetudine da alcuni mesi e questa è probabilmente l’unica occasione in cui possiamo usare il rossetto senza avere paura che si trasferisca sulla mascherina oppure, ancora peggio, intorno alla bocca. Le tendenze propongono labbra senza mezze misure, ovvero nude oppure truccate con nuance accese, come il rosso classico o il più profondo Bordeaux. Quale scegliere, a questo punto?
• Rosso: per ognuna di noi c’è il rosso perfetto. Il motivo è semplice, il rosso dona a tutte, purché si segua una semplice regola: se la pelle ha un sottotono freddo -cioè tendente al rosa- meglio optare per un rosso freddo, tipo lampone. Se, viceversa, il sottotono caldo, è meglio scegliere un rosso che tenda al mattone. La nuance universale comunque c’è: il rosso Cina o ceralacca. Se si è nel dubbio, con questa si va sul sicuro.
• Nude: ricordiamo che dobbiamo scegliere un rossetto, non un correttore. E che un conto è vedere una modella su un giornale, in un’immagine ritoccata con Photoshop, un conto è la realtà. Perciò vanno bene i beige rosati, ovvero con un po’ di pigmento freddo nella formula. Al contrario, meglio evitare i beige tendenti al giallo, soprattutto se la cliente non ha una dentatura perfetta e bianchissima.
• Bordeaux: è il colore del momento ed è stupendo in inverno. Il motivo c’è ed è presto detto: un bel color rubino o vinaccia è il massimo per mettere in risalto una carnagione chiara. Viceversa, non dona in modo particolare a chi ha la pelle olivastra. Se, però, la pelle è scura, va usato con parsimonia perché tende a far apparire i lineamenti più marcati.
• Naturale: se non si vuole un trucco evidente e si preferisce restare su una tonalità simile al colore delle labbra, è meglio scegliere un rossetto un po’ lucido o satinato, non completamente mat. Anche il gloss, in questo caso, è perfetto: darà un aspetto più sensuale.

Video call: pronta  in 5 minuti

Confessiamolo: smart working significa poter tenere i pantaloni della tuta e curare l’aspetto dalla vita in su, riducendo i tempi tecnici: in questo modo, pochi minuti possono essere sufficienti per apparire perfette davanti allo schermo. Potrebbe essere utile svelare qualche trucco del mestiere alle clienti del banco dermocosmetico della farmacia, aiutandole così ad affrontare una riunione online con un makeup a prova di video call. Ecco qualche consiglio pratico
• Uniformare la pelle con un fondotinta o una BB, magari in forma compatta o cushion, così non c’è poi bisogno di lavarsi le mani (e si guadagna qualche secondo).
• Cominciare dalla zona centrale del viso: contorno occhi, lati del naso, zona d’ombra tra labbro inferiore e mento.
• Saltiamo lo step del blush: non è necessario se abbiamo usato una base piuttosto trasparente.
• Applicare il mascara, abbondando sulle ciglia superiori, e terminare col rossetto o gloss, anche di una nuance più accesa del solito, in modo da vivacizzare l’aspetto globale del viso.

E il gioco è fatto!

(di Annalisa Betti, Panorama Cosmetico 5/2020 ©riproduzione riservata)

2020-12-10T12:13:01+00:00