Coccole, dalla testa ai piedi

Ormai ce ne siamo fatti tutti una ragione: per combattere il dilagare della pandemia causata dal Covid-19 dobbiamo passare più tempo in casa e limitare gli spostamenti all’essenziale. Ma se è vero che ora siamo costretti il più possibile tra le mura domestiche, perché non trasformare quest’obbligo in qualcosa di piacevole? Regalarsi qualche momento speciale, qualche attenzione particolare può, infatti, allontanare lo stress, che di certo non manca in questo difficile periodo.

Non serve molto, e in farmacia c’è tutto il necessario per regalarsi una coccola che parte dalla testa e arriva fino ai piedi, trattamenti di bellezza formulati per restituire energia ai capelli, al viso e al corpo e per rilassare la mente, riempiendola di pensieri e sensazioni positive: tutto l’occorrente per una piccola “spa domiciliare”.

Ecco, allora, qualche suggerimento per regalarci una mattinata, un pomeriggio o una serata di attenzioni, per rilassare corpo e mente e ritagliare uno spazio di benessere fuori dal tempo e fuori dalle preoccupazioni. Anche perché la pelle ne ha davvero bisogno, per tutta una serie di motivi.

SMART WORKING & CO., I PERICOLI PER LA PELLE
A causa della pandemia molte delle vostre abituali clienti sono al lavoro, ma dal loro domicilio, e forse può essere utile sapere -e poi comunicare loro- che anche l’ambiente domestico comporta più di una insidia per la salute della pelle.

Se ne è parlato recentemente in occasione del 94esimo congresso nazionale SIDeMaSt, la Società italiana di dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle malattie sessualmente trasmesse, quest’anno in modalità digitale dal 3 al 6 novembre. La dottoressa Norma Cameli, responsabile della Dermatologia correttiva dell’Istituto dermatologico San Gallicano Irccs di Roma, ha sottolineato i rischi dell’inquinamento casalingo, in Italia ancora troppo poco considerato: «L’inquinamento indoor può essere addirittura 5-10 volte più intenso di quello outdoor, eppure prestiamo molte meno attenzioni alla protezione della pelle quando siamo a casa rispetto a quando usciamo».

A ben pensarci, infatti, in casa adesso abbiamo il riscaldamento sempre acceso, con tutte le problematiche legate al ricambio di aria; poi si verificano inevitabilmente fenomeni di combustione per la cottura degli alimenti e vanno anche considerati i materiali d’arredo, le vernici e le colle che possono emettere sostanze inquinanti, oltre a disinfettanti e detersivi che, se usati in maniera eccessiva ed errata, possono avere un significativo impatto sull’aria e, di conseguenza, sulla nostra pelle.

Infine un accenno anche allo smart working a cui tante aziende sono ricorse negli ultimi mesi, per scongiurare il peggioramento dei contagi da Covid-19: lavorare da casa significa esporsi a tutta una serie di strumenti digitali che emettono luce blu, una grande nemica della pelle. «La luce blu è causa di stress ossidativo» spiega la dottoressa Cameli «che a sua volta provoca l’aumento dei radicali liberi e l’attivazione delle metalloproteinasi, le quali degradano collagene e fibre elastiche, accelerando il processo di invecchiamento cutaneo. Tutti questi fattori, inoltre, possono stimolare anche l’iperpigmentazione, cioè le assai fastidiose macchie scure sulla superficie della pelle».

La luce blu emessa da telefonici, pc e tablet può, inoltre, influire anche sul ritmo circadiano della pelle: «i meccanismi riparatori che di notte agiscono sulla replicazione e sulla rigenerazione cellulare vanno in corto circuito e vengono compromessi».

LE SOLUZIONI PER LIMITARE I DANNI
Ma come prevenire o porre rimedio a queste problematiche? Con piccole azioni quotidiane, ma di fondamentale importanza: innanzitutto usando i detergenti in modo appropriato e areando spesso, nell’arco di una giornata, gli ambienti. I dispositivi elettronici, poi, vanno spenti quando si va a dormire o, se proprio non possiamo farne a meno, posizionati lontano dal letto, per evitare l’emissione ravvicinata di luce blu. «Per la cura della pelle» aggiunge l’esperta «meglio scegliere creme ricche di antiossidanti per neutralizzare i radicali liberi e abbinarle a un’alimentazione corretta, che preveda l’assunzione di tanta vitamina C, di licopene e antiossidanti».

Aggiungiamo noi che dedicare alla salute e bellezza della propria epidermide qualche “magic moment” non può che farle bene. Vi proponiamo, allora, qui di seguito una serie di “momenti di bellezza” e i relativi prodotti che potrete utilizzare, partendo dalla cura dei capelli -durante la detersione, ma anche dopo- passando, poi, a quella del viso -con maschere, idratanti e trattamenti in grado di lenire la cute e restituirle energia- fino ad arrivare al corpo -prima, durante e dopo la doccia- e ai piedi, che non meritano meno attenzioni. Perché le coccole, si sa, non sono mai abbastanza.

(di Chiara Verlato, Panorama Cosmetico 5/2020 ©riproduzione riservata)

2020-12-10T14:30:21+00:00