Beauty online, cosa cercano le consumatrici

La pandemia ha modificato le abitudini del consumatore, anche nell’acquisto di prodotti beauty online. Smartworking, obbligo di indossare la mascherina e azzeramento degli eventi sociali hanno reso meno necessario l’utilizzo di alcune tipologie di cosmetici.

Il lockdown ha ridotto gli acquisti fisici in negozio, spostando i consumatori verso lo shopping online. Ma ha anche aumentato il ricorso al fai da te, incrementando la richiesta di colorazioni per capelli e smalti per le unghie. Questi prodotti, poi, con le riaperture dei saloni ,sono di nuovo tornati a livelli pre pandemia.

Ci sono diverse ricerche disponibili sull’andamento delle vendite dei cosmetici in farmacia (ne parliamo diffusamente nell’articolo “Più lipstick effect per tutti“).

Utile può essere anche capire come sono andati gli acquisti di prodotti cosmetici fuori canale, guardando, in modo particolare, a cosa è successo online.

Il consumatore attuale, infatti, tende a essere “omnicanale”, cioè non essere fedele una sola modalità di acquisto. Si muove con disinvoltura tra negozio fisico e store online, alla ricerca non soltanto del miglior prezzo, ma anche di informazioni, consigli, suggerimenti, servizi. E la consumatrice di beauty non fa differenza.

La società di ricerca Witailer, specializzata nei marketplace online e in Amazon in particolare, ha diffuso i dati sulle ricerche di beauty online.

I prodotti beauty più cercati su Amazon
A marzo 2021, secondo i dati di Witailer, la categoria “bellezza” riguardava il 4,4% delle ricerche effettuate dagli utenti su Amazon.it. Le categorie di prodotti più cercate sono state: creme per il viso (4,8% delle ricerche totali della categoria), detergenti ed esfolianti per il viso (4,4%), smalti in gel per unghie (6%), piastre per capelli (3,8%), creme per il corpo (3,6%), eau de toilette per uomo (1,5%), shampoo (2,5%), unghie finte e accessori (3,1%), pennelli per il trucco (2,9%) e infine mascara (1,6%).

I brand più cercati
Dall’analisi dei “search terms”, cioè le parole ricercate direttamente, si può ricavare quali brand cercano gli e-consumer: tra le creme viso, i brand più cercati sono Lierac, Collistar, Yves Rocher, Rilastil, Florence e Jowae. Nelle creme corpo in testa c’è Cerave, seguita da Somatoline, Caudalie, Nuxe e Rilastil. Nell’ambito dei detergenti ed esfolianti viso, categoria molto gettonata in pandemia, Filorga, Foreo, Garnier, Eucerin ed Estee Lauder.

(di Ilaria Sicchirollo, Panorama Cosmetico n. 3/2021 ©riproduzione riservata)

2021-07-09T12:05:30+02:00