Assicurazioni made in Federfarma

Ultima novità tra i servizi offerti da Federfarma alle farmacie è l’ombrello assicurativo, creato con il supporto di Promofarma e Consulbrokers, sotto il brand “Federfarma Insurance Broker” (Fib). Propone varie assicurazioni tarate sulle specifiche esigenze degli associati, con l’obiettivo di offrire loro un servizio di assistenza dedicato facilmente accessibile.

Le proposte sono variegate: si va dalle assicurazioni a tutela dell’attività professionale e dei dipendenti, a quelle per il titolare, la sua famiglia e i suoi beni.

Partner operativo è Vittoria Assicurazioni, primaria compagnia assicurativa particolarmente attenta alle esigenze dei propri clienti, e la presenza nel Consiglio di amministrazione di Fib di due titolari di farmacia -Gianmarco Padovani, presidente della società, nonché vicepresidente di Federfarma Verona, e Pietro Amorelli, vicepresidente della società, nonché presidente di Federfarma Agrigento- fa sì che le proposte assicurative siano effettivamente tarate sulle esigenze dei titolari di farmacia.

Per saperne di più abbiamo intervistato i due rappresentati di Federfarma nel Consiglio di amministrazione di Fib (in foto con Maurizio Fiore e Marco Cossolo).

Federfarma offre ai suoi associati varie tipologie di polizza, dai rischi catastrofali alla responsabilità civile professionale, agli infortuni e malattie dei titolari privi di collaboratori. In che cosa consiste, allora, questa novità?

Federfarma da sempre promuove iniziative volte a supportare i titolari di farmacia nello svolgimento della propria attività, con l’obiettivo di semplificare il lavoro dietro al banco e di ridurre gli oneri economici sostenuti dalle farmacie, anche con strumenti che servono a calmierare i costi di mercato. Con questa finalità, attraverso Promofarma e le altre società controllate e partecipate, Federfarma ha agito in questi anni per mettere a disposizione delle farmacie soluzioni innovative nei loro vari ambiti di attività, dalle piattaforme per l’erogazione dei servizi agli applicativi per l’invio sia dei dati delle ricette, sia degli scontrini per il 730 precompilato e dei corrispettivi dei distributori automatici; dai servizi per la fatturazione elettronica, l’invio e la conservazione delle e-dcr e degli e-ddt a quello per supportare le farmacie nel rispetto delle norme sulla tutela dei dati personali.

Tutta una serie di attività che gli associati da tempo utilizzano e apprezzano.

L’ambito assicurativo, però, era stato finora gestito direttamente da Federfarma, che di conseguenza si interfacciava con diversi broker o compagnie assicurative per fornire alle farmacie una serie di tutele, quali la polizza per gli eventi catastrofali, quella per la responsabilità civile professionale, gli infortuni e la malattia dei titolari senza collaboratori, oltre a quella per gli infortuni da atto doloso ai dipendenti. Federfama offre gratuitamente alle farmacie una copertura di base, mentre le associazioni provinciali e le singole farmacie possono acquistare, con oneri a proprio carico, coperture crescenti. Si tratta, quindi, di un’attività che comporta un impegno rilevante per Federfarma e che richiede tempo, risorse e competenze specifiche.

E ora, invece, che cosa succede con la nascita di Fib?

Ora la Federazione ha pensato di affidare a un soggetto terzo la gestione di questa attività, partendo però da due elementi di base fondamentali: sia la presenza all’interno di tale soggetto di rappresentanti di Federfarma che possano indirizzare l’operatività e l’attenzione della società sulle specifiche esigenze delle farmacie, sia l’individuazione di partner competenti, qualificati e caratterizzati da un approccio orientato al cliente.

Da questo mix di esigenze è nata l’idea di creare “Federfarma Insurance Broker”, il broker di Federfarma/Promofarma con la collaborazione di Consulbrokers, che esprime l’amministratore delegato, il dottor Maurizio Fiore.

Ovviamente, anche l’aspetto economico è importante: sfruttando la massa critica degli oltre 18.000 associati Federfarma, dei loro dipendenti e familiari, è possibile ottenere dal partner operativo condizioni di particolare favore. Il partner operativo è stato individuato in Vittoria Assicurazione, una compagnia importante che dedica un’attenzione particolare alle esigenze dei propri clienti.

Quali sono, nel dettaglio, i servizi offerti da Federfarma Insurance Broker? Partiamo dalle proposte di assicurazioni studiate per le esigenze specifiche della farmacia sul fronte lavorativo.

In questo ambito le soluzioni elaborate da Fib mirano a proteggere il titolare di farmacia da tutti i rischi connessi con lo svolgimento dell’attività professionale, non soltanto salvaguardando l’investimento e il reddito maturato, ma puntando anche a tutelare i suoi dipendenti. Molte sono le opzioni disponibili, tra le quali il titolare potrà liberamente scegliere le polizze e le conseguenti coperture che ritenga più adatte alle specifiche esigenze della sua farmacia.

A titolo esemplificativo ci limitiamo a indicare i campi di protezione:

• Incendio

• Furto

• Rischio Cyber

• Tutela legale

• Trattamento di fine rapporto.

Vale la pena però di precisare che i funzionari di Federfarma Insurance Broker non si limiteranno a proporre soluzioni standard per le diverse coperture previste in questi ambiti, ma potranno venire incontro alle specifiche esigenze dei titolari. I nostri clienti, infatti, sono gli iscritti Federfarma e noi stessi, oltre a ricoprire posizioni di vertice in Fip, apparteniamo alla Federazione.

Quindi, nostro impegno è verificare che le soluzioni assicurative offerte siano “su misura” degli associati, comprendendo sia le specifiche problematiche del settore, sia le diverse necessità dei colleghi titolari.

Quindi, le vostre proposte assicurative riguardano, oltre all’azienda farmacia, anche la persona del titolare, la sua famiglia e i suoi beni?

Senza dubbio. Abbiamo, infatti, anche prodotti innovativi studiati per proteggere il patrimonio, l’abitazione e il capitale finanziario degli associati, in modo tale che possano affrontare serenamente ogni imprevisto che si presentasse nella vita privata. Anche in questo caso ci limitiamo qui a elencare, a grandi linee, le aree protette dalle nostre polizze:

• Abitazione

• Infortuni

• Rimborso spese mediche

• Perdita di autosufficienza.

Inutile anche qui ribadire che il titolare potrà evidenziare eventuali sue specifiche esigenze, in modo che la sua polizza sia predisposta su misura, come fosse un abito sartoriale, con in più la garanzia di ottenere condizioni di favore. Proprio quelle condizioni rese possibili dal fatto di appartenere alla “grande famiglia” di Federfarma.

Federfarma Insurance Broker offre anche polizze automobilistiche?

Nell’ottica di garantire un servizio assicurativo a 360° a favore dei titolari di farmacia, abbiamo ritenuto di dover supportare i colleghi anche sul fronte delle polizze auto, un ambito che sappiamo essere di grande impatto per tutti e che, pertanto, abbiamo predisposto sia per i titolari, sia per i familiari e i dipendenti, con proposte che riteniamo siano di notevole interesse. Anche in questo ambito, infatti, abbiamo soluzioni modulari e dinamiche, che offrono la possibilità di scegliere, nell’ambito di un’ampia gamma di garanzie, le coperture che meglio rispondano e si adattino alle diverse esigenze assicurative del titolare e dei suoi collaboratori. Come nelle precedenti proposte, anche in questo caso viene garantita la massima facilità di attivazione delle polizze e di accesso ai diversi servizi assicurativi.

Senza dubbio sapere che questa assicurazione ha un occhio di riguardo per i farmacisti, in quanto nata dalla stessa categoria, potrà interessare molti. Ma come si può accedere ai servizi offerti da Fib?

È possibile innanzitutto contattare direttamente i nostri uffici telefonando allo 06.77268444, oppure scrivendo una mail a: areagestione@federfarmainsurancebroker.it. Maggiori informazioni si possono poi ottenere entrando nell’area riservata del sito www.federfarma.it e registrandosi. Tutti gli associati Federfarma potranno così accedere alla sezione dedicata, dove è possibile:

• ottenere preventivi

• sottoscrivere polizze auto

• ricevere un’immediata assistenza.

Desideriamo precisare che Federfarma Insurance Broker non soltanto garantisce soluzioni assicurative su misura, a prezzi e condizioni di favore, come già detto, ma offre anche una particolare assistenza in caso di sinistro.

Come i colleghi sanno bene, è importante non soltanto ottenere servizi di qualità e a buon prezzo, ma soprattutto avere poi la garanzia di un’assistenza seria e puntuale. E questo vale soprattutto in caso di sinistri, che già di per sé comportano spesso pesanti conseguenze e ab abbisognano, dunque, di un sostegno sicuro, partecipato e a tutto tondo.

Federfarma Insurance Broker è appena nata e, quindi, è troppo presto per trarre dei bilanci. Ma avete già tastato il polso degli associati? Come reagiscono a questa nuova attività della Federazione?

In occasione degli incontri che abbiamo avuto sul territorio per presentare Fib ai colleghi abbiamo avuto riscontri positivi. L’ambito assicurativo ha, infatti, un impatto notevole sull’attività delle farmacie, ma anche dei suoi dipendenti e delle famiglie.

Spesso i titolari rinnovano, praticamente in automatico, polizze ormai vecchie e obsolete, che si “trascinano” da anni e che magari non sono più aggiornate né sui valori, né sui servizi offerti, né sui costi. La possibilità di avere oggi un referente dedicato e attento alle specifiche esigenze della farmacia, in grado di dare una consulenza a tutto tondo al titolare, è un elemento che viene molto apprezzato.

Obiettivo di Federfarma Insurance Broker, infatti, è di far sì che il titolare di farmacia dedichi la dovuta attenzione a un ambito importante, che bisogna affrontare con il supporto di professionisti competenti e attenti alle esigenze specifiche dell’operatore.

Di conseguenza, bisogna considerare non soltanto i costi, ma anche le coperture garantite, per non trovarsi poi a non essere adeguatamente tutelati in caso di sinistro. Fib intende proprio operare con questo approccio e, dai riscontri che stiamo avendo con i colleghi, possiamo dire che siamo partiti con il piede giusto.

(Farma Mese n. 5/2024, ©riproduzione riservata)

2024-05-07T10:41:47+02:00